/   brava.casa     Entertainment   / Italiano  

2019-10-09 13:54:52

Milano 1906: anno dell'Esposizione Internazionale. La città accoglieva visitatori giunti da ogni parte del mondo per l'importante avvenimento. Fra le grandi attrattive che Milano offriva era tappa d'obbligo assistere a uno spettacolo di marionette al Teatro Gerolamo di piazza Beccarla, luogo assai conosciuto dai milanesi e dai turisti che arrivavano dai luoghi e dalle culture più diverse.

Quella sala, costruita nel 1868 appositamente per le marionette di Giuseppe Fiando, offriva alla vista degli spettatori gli stessi elementi architettonici utilizzati per edificare la Galleria Vittorio Emanuele.

L’Expo 1906Un vanto per la città e un esempio urbanistico di grande pregio. Proprio in questo teatro, approdava la Primaria compagnia marionettistica Carlo Colla & Figli, nata professionalmente nel 1835. I Colla, visitando all'Expo il padiglione del Giappone, non si lasciarono sfuggire l'occasione per acquistare tessuti, armature da samurai, marionette originali e maschere in lacca.

L’esotismo in ItaliaIn quel momento storico il cosiddetto “esotismo” stava dilagando socialmente e culturalmente. Già nel 1885 Sullivan aveva creato l'operetta Mikado, nel 1898 Mascagni aveva musicato la sua Iris e nel 1904 Puccini aveva portato sulla scena del Teatro alla Scala la tragica storia di Madama Butterfly. È quindi naturale che anche le marionette, sempre all'avanguardia nelle loro scelte teatrali, si ispirassero al mondo fascinoso del Sol Levante. Inoltre la forma teatrale che da tempo stava prendendo piede come teatro leggero era l'operetta, un'azione teatrale recitata, cantata, mimata e danzata, insomma l'antenata delle nostre commedie musicali e dei musical.

Lo spettacoloCosì nacque per il palcoscenico del Teatro Gerolamo “La gheisa dei topi” tratta da una omonima fiaba giapponese: il villaggio dei topi è in grande agitazione perché un semplice e povero topolino ambisce all'amore della più bella topolina, vezzosa danzatrice. Ma i concittadini decidono che la bella sia offerta in sposa all'essere più forte della terra: il Sole. Da qui il viaggio della bella topolina la quale scoprirà alla fine che il più forte è proprio quel topino che l'amava con tutto il cuore.


ilsole24ore.com @sole24ore
teatro milano marionette giappone kimono sbarca bella ilsole24ore della aveva alla gerolamo



User comments